News

Come scegliere un climatizzatore

Scritto il 15/04/2016
Il climatizzatore è un dispositivo finalizzato alla regolazione del clima in un ambiente. Esso può produrre calore o frescura regolando temperatura e umidità dell'ambiente climatizzato.
È quindi una macchina capace di trasferire una certa quantità di calore dall'ambiente interno, da refrigerare, all'ambiente esterno, con un funzionamento sostanzialmente paragonabile a quello del congelatore o del frigorifero.

La scelta del giusto climatizzatore è importante per diversi motivi:

ü Per percepire la giusta temperatura (né troppo freddo, né troppo caldo)

ü Per creare un ambiente salubre, filtrando e purificando l’aria.

ü Per mantenere il giusto livello di umidità dell’ambiente

ü Per risparmiare sulla bolletta.

Di seguito una serie di raccomandazione da seguire per essere più consci durante la scelta del proprio climatizzatore.
 

La classa energetica

La classe di efficienza energetica è una segmentazione della scala di consumi degli elettrodomestici normata dall'Unione europea. Essa indica appunto i consumi annuali espressi in kWh di un elettrodomestico tramite lettere dalla A+++ alla G.
Dal 2013 è in vigore la nuova etichetta energetica che riporta la classe di efficienza misurata in base ai nuovi indici di efficienza stagionale: SEER per il funzionamento in raffrescamento e SCOOP per quello in riscaldamento, calcolati nell’arco di un intero anno in tre fasce climatiche.

Pannelli Solari e Fotovoltaici Siena | Installazione Manutenzione Moduli Impianti Fotovoltaici | General Frigo Siena  

La rumorosità

Ovviamente sono consigliati impianti di climatizzazione dotati di un basso livello di silenziosità per mantenere integro il benessere psicofisico. In generale è indicato un climatizzatore che presenta un livello di rumorosità pari 20 dB o 30 dB. Sopra i 45 dB s’inizia a percepirne il fastidio, specialmente durante la notte. In questi casi è sconsigliata l’installazione dell’unità esterna adiacente la camera da letto.
 

Tecnologia Inverter e On/Off

 La tecnologia On/Off gestisce il funzionamento del compressore che genera il freddo in “acceso o spento”: il condizionatore si accende (On) e si spegne (Off) quando ha raggiunto la temperatura impostata dall'utente grazie alla rilevazione del termostato. Il ciclo si ripete all' infinito fin quando non spengiamo definitivamente il condizionatore.
Nella tecnologia inverter, invece, più recente ed evoluta, il condizionatore non si spenge mai. Una volta che esso sta per raggiungere la temperatura desiderata inizia ad abbassare la sua "potenza" fino ad arrivare anche al 50%. In questo modo mantiene la temperatura costante.
Questa tecnologia, oltre al maggior comfort di temperatura percepita, promette una riduzione dei consumi del 30%. Inoltre un climatizzatore con tecnologia inverter è più silenzioso.
 

Il fluido refrigerante

Il liquido refrigerante è il liquido che permettere il funzionamento del condizionatore in quanto viene sottoposto al cosiddetto ciclo termodinamico.
Nella scelta del climatizzatore occorre porre particolare attenzione ad evitare l’acquisto di apparecchi che utilizzano liquidi refrigeranti considerati fuori legge. Attualmente sono considerato legali i fluidi denominati R134, R407C e R410A.
Il liquido refrigerante R32 Daikin rappresenta il refrigerante di nuova generazione: consente notevoli aumenti di prestazione per gli impianti di calore. Daikin è la prima azienda al mondo ad aver introdotto sul mercato pompe di calore e climatizzatori a R-32. Questo tipo di refrigerante presenta numerosi vantaggi per l'ambiente. È molto efficiente dal punto di vista energetico e consente di usare una minore carica di refrigerante CO2 equivalente. Ciò è dovuto al suo minore GWP (potenziale di riscaldamento globale) e alla minore quantità di refrigerante necessaria rispetto alle unità a R-410A. Per questo motivo, l'R-32 rappresenta la soluzione ideale per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla nuova normativa europea sui gas fluorurati.
 

Potenza del Climatizzatore

L’unità di misura per la potenza di un impianto di climatizzazione (capacità di raffreddamento dell’impianto) si misura in BTU/h (British Thermal Unit) o KW/h (Kilowatt/ora).
Maggiore è la potenza espressa in queste due unità di misura, maggiore è la capacità dell’impianto di svolgere una buona climatizzazione.
Nota: non bisogna confondere i kilowatt di potenza con i kilowatt riguardanti il consumo energetico dell’impianto. Non è detto che un impianto che emette 4 KW/h consumi anche 4 KW/h.
 

Timer e termostato digitale

Sono importanti tecnologie da considerare in quanto consentono di programmare l’accensione e lo spegnimento automatici dell’apparecchio.
 

Luogo d'installazione dell’impianto di climatizzazione

Premessa: è sempre fondamentale avvalersi della consulenza di un esperto nella scelta del numero preciso e corretto di split e della potenza necessaria per climatizzare un ambiente.
I fattori da tenere in considerazione sono numerosi: stato di coibentazione, dimensioni e stato della struttura, esposizione, numero di stanze, ecc.…


Se hai bisogno di un consulente affidabilie e con esperienza in questo settore, che possa aiutarti nella scelta del tuo climatizzatore, contatta General Frigo Siena.
Contattaci
Torna Indietro
General Frigo Srl - Siena
- Via delle Arti,11/13 - Loc. Due Ponti - 53100 Siena - Tel. 0577.223857 - Fax 0577.1602087
General Frigo รจ specializzata nella progettazione e installazione di Impianti di Riscaldamento e di Refrigeramento. I nostri tecnici qualificati possono intervenire anche come supporto nelle seguenti aree: Termoidraulico, Fotovoltaico, Refrigerazione, Climatizzazione

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X